Nota della Rete Professioni Tecniche e Comitato Unitario delle Professioni al Presidente Conte

Come ti abbiamo anticipato nella precedente comunicazione, è in corso una importante azione univoca delle 21 professioni aderenti a CUP e RTP verso il Governo per gestire il momento contingente dell’emergenza e quello strategico della ripresa e così la prima richiesta al Governo è stata accelerata ed inviata già ieri nonostante la difficoltà oggettiva di mettere insieme tutte le condivisioni e deliberazioni di ciascun Consiglio Nazionale.

– scarica la nota delle professioni al Governo

La nota ha quindi una articolazione abbastanza complessa sui due fronti e chiede 5 assi di attenzione su cui lavorare e sui cui essere ascoltati e coinvolti nelle fasi decisionali del Governo che è chiaro non può più fare finta che non siamo davanti ad un cambiamento radicale dell’assetto economico, sociale e culturale del nostro Paese.

Tutto il Sistema Ordinistico delle 21 professioni è in questo momento una classe dirigente delle varie comunità territoriali di professionisti ed ha deciso di impegnarsi in prima linea in questa guerra pandemica (molto più di prima) e ritiene che l’essere stati introdotti quale “categoria essenziale” al Codice Ateco 94.12.10 come Associazioni sia un riconoscimento da sfruttare così come quello del Codice Ateco 71 come Architetti in particolare.

Certo questo riconoscimento in questo momento apre due fronti di ipotesi da parte dei pessimisti ovvero quello di essere in questa categoria per non vedere riconosciuto niente in quanto potevamo continuare a lavorare e fatturare o quello invece degli ottimisti che vede il riconoscimento appunto dell’essere una categoria essenziale e su questo fare leva per essere ascoltati dal Governo; solo conducendo azioni responsabili, mirate ed univoche potremmo riuscire in questo intento ed evitare inutili spinte populiste sparpagliate che rischiano di minare il più grande lavoro impostato con RTP e CUP.

La nostra categoria deve quindi dimostrarsi forte ed unita per passare questo difficoltà momento e per questo vi chiediamo di continuare a sostenere l’Ordine nelle sue consuete modalità attraverso la quota e la partecipazione alla crescita sociale. culturale ed economica del Paese.

Quello che stiamo andando a chiedere al Governo è una svolta epocale per tutti noi e per questo sarà messa in atto una campagna stampa forte, precisa e mirata a livello nazionale e verranno presentati tutti gli emendamenti necessari per gestire gli obiettivi a breve, medio e lungo termine; dobbiamo evitare di alimentare fake news che non fanno altro che farci vivere in un clima di paura ed incertezza.

Come sempre Vi terremo aggiornati.

 

il Presidente

arch. Daniele Menichini

 

Archivio news

Notifiche news


Privacy PolicyCookie Policy

Back to Top